giovedì 5 maggio 2011

ienchi, go om.


Gli americani. Non li sopporto. Ora hanno veramente passato il segno. Credono di essere i padroni del mondo. Ma come si permettono?

Decidono, vanno in un altro paese e fanno i danni. Senza chiedere. Poi si stupiscono se c’è reazione da parte della gente. Ora migliaia di giovani cercheranno di fare qualcosa e, ancor più agghiacciante, si faranno riprendere su youtube per arrivare alle masse. Stavolta nulla sarà come prima. Ed a pagare saremo soprattutto noi. Cosa ne sarà dei nostri figli? Ho messo al mondo un pargolo per fargli fare questa indegna fine? Sapete di cosa sto parlando, è inutile girarci attorno. Mi riferisco a cuponk. Esatto. Questo. Il bicchierino e la pallina da ping pong. Sono arrivati in Italia. Voi piazzate la coppa in un punto della stanza. Poi vi ponete a qualche metro di distanza, e lanciate la pallina verso il contenitore. Più rimbalzi ci sono, più sponde vengono toccate, maggiore sarà il punteggio. E questa cosa qui (la pallina ed il bicchiere), l’hanno inventata gli americani e l’hanno pure brevettata. Data la complessità del gioco e dei materiali, oltre alla nanotecnologia che c’è dietro, il gioco costa € 19,00. In più, abbiamo la fortuna di trovare tutta una serie di filmati in cui si spiega come è divertente perdere 45 giorni per fare centro colpendo tutte le suppellettili della casa, compreso il dildo della zia.  Ma volete mettere la soddisfazione? Ovviamente, i compagni di classe di mio figlio non parlano d’altro.
Poi ci meravigliamo se ci sono questi ragazzi.

Io gli americani li odio. 

18 commenti:

  1. Quando amo yahoo answers...non so quante risposte mi hanno cancellato per i contenuti non idonei,e queste domande sono idonee allora?!
    mah...in bocca al lupo per il bimbo/a,comunque meglio lanciare una pallina che perdersi 12ore davanti i videogiochi..

    RispondiElimina
  2. Caro Ettore, devi, tuttavia, riconoscere agli "ienchi" l'insuperabile capacità di vendere sabbia nel deserto! Io dico sempre che scoprono ogni volta l'acqua calda, ma, bisogna evidemente riconoscere che, se hanno questa faccia tosta, dall'altro lato, c'è anche chi permette loro di portarla in giro con orgoglio e prosopopea. Per conto mio, tanto di cappello ai maestri del bluff!
    Silvana Planeta.

    RispondiElimina
  3. ma vogliamo parlare dei giapponesi? mio figlio ha già una certa età ma ricordo le risate che mi sono fatto quando mi chiese di regalargli un bey blade (http://www.puntogame.it/products_pictures/m_gaf0397.jpg).... dico, siamo nel 2000 e questo qui vuole una (costosissima) trottola!!!! Non è colpa degli ienchi, è colpa della tv.... non fatela guardare ai bambini!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. beh dai è una ottima pratica delle teorie fisiche, hai pensato che potresti italianizzarlo per pochi euri, piazzando un po' di martini bianco nella cup ???

    RispondiElimina
  5. Strano tu non ti sia incazzato sul fatto che mentre negli usa il gioco costa 13,50 dollari, qui da noi te lo danno a soli 19,00 euri.
    Purtroppo è il cervello che manca, oramai tutti pensano di poter fare tutto, quando invece queste cazzate se le possono permettere solo quelli che veramente contano, quelli che non hanno bisogno di studiare nè di apprendere un mestiere, perchè da grandi è tutto già predisposto per loro.
    La colpa in genere è delle mamme che evitano di spiegare ai pargoli il vero funzionamento del mondo, pensano di proteggerli, pensano

    RispondiElimina
  6. Quel gioco è stupendo, lo voglio!

    Ah no, il punto non era quello...?

    RispondiElimina
  7. consolati pensando che per lo meno tuo figlio ha un padre che lo proteggerà da simili tentazioni.
    abbastanza d'accordo sugli ammmericani.
    ovvio e scontato ma sempre meritevole: www.youtube.com/watch?v=D3hHzQGBefY

    RispondiElimina
  8. @ vpiù3°: yahoo answers è lo stadio di santiago della cultura italiana. bella lotta tra la pallina ed i videogame. meglio cercare le ragazze, anche a 5 anni.
    @ silvana: secondo me viviamo una sorta di riconoscenza eterna post piano marshall, che ci fa ammirare a prescindere tutto quello che fanno, dalle scarpe "aria massima" ai panini "di donato". non se ne viene fuori.
    @ kermit: quella trottola ad € 500,00 al chilo esiste ancora. la colpa non è se mio figlio guardi o meno la tv. la colpa è dei suoi 22 compagni di classe che la straguardano, diobono.
    @ D.: "sei una donna di gran classe". fa' conto che io l'abbia detto come la speaker di radio montè carlò.

    RispondiElimina
  9. @ frac: mi ero fermato al prezzo italiano. ora che conosco anche il prezzo USA (praticamente meno di € 10,00 euro) sono molto più anti di prima.
    @ ragno e peppe: avete compreso il mio sfogo.
    @ ciku: i bitles.

    RispondiElimina
  10. Spesso mi sento come Robert Neville. Accerchiata da decerebrati succhia sangue.. Se avessi un figlio e ogni volta che la sua autostima subisse uno scacco, gli ricorderei quella volta che eliminai sette avversari a palla prigioniera. Alla faccia di bicchieri e palline.

    RispondiElimina
  11. Voglio fare quel gioco.
    RIGHT NOW!

    RispondiElimina
  12. Eheheheheheh... e io che pensavo all'uccisione di Bin Laden!! Si può fare qualcosa per Darione, l'utente di yahoo answer? No, perchè provo per lui una pietà infinita.

    RispondiElimina
  13. quello della skate è fichissimo!!

    RispondiElimina
  14. Allo stesso prezzo, 19 euri, ho comprato un set da mini ping pong (una rete estendibile, due racchettine, una pallina) da poter montare sul tavolo della cucina o simili. E' veramente divertente quello...l'ho utilizzato solo 1 volta.

    RispondiElimina
  15. @ frau: farò tesoro dell'aneddoto.
    @ D.: :-]
    @ sciuscia: i giocatori spesso si riuniscono nella cantina di peppe68 o nel garage del ragno.
    @ Sara: Darione è ovunque ti giri.
    @ ubi: tu quoque?
    @ fabio: da decathlon ebbi la tentazione, ma mi fermai in tempo. tu no.

    RispondiElimina
  16. fabio, se lo regali lo prendo io

    RispondiElimina