sabato 5 novembre 2011

Le cose che non ti ho detto.





Lo sapevi?
In base al d.lgs. 96/2001 se consegui il titolo di abogado in Spagna, puoi richiedere il riconoscimento del titolo di “Avvocato stabilito” in Italia.
No, non lo sapevo.

Se è per questo, non sapevo neanche la differenza tra una biella e una forcella.

Sono tra quelli che le strisce pedonali non le schiacciano con le gomme della macchina. Lo confesso.
Non riesco a smettere di toccarmi il naso.
Penso che peggio della pubblicità in radio ci sia solo la puzza di sudore.
Intervallata dalla pubblicità in radio.
Ci sono i miracolati. Poi ci sono gli inspiegabili. Infine i miracolati inspiegabili. Poi c'è Carlo Conti.
Trovo le farmaciste più affascinanti delle modelle.
Non ho mai assaggiato una caramella Zigulì. Penso che le Pringles non contengano alcuna sostanza naturale.
Mi risulta irragionevole il prezzo dei tartufi.
Mi piacerebbe conoscere il personaggio che ha inventato il tasto “ins” sulle tastiere e chiedergli perchè lo ha messo nei pressi del “canc”.
Non so tuffarmi.
Alle volte scrivo cose che credo straordinarie. A cui affianco delle cagate.
Le prime non le legge nessuno. Evidentemente non sono così straordinarie.
Vorrei vendere polipi.
Ogni fine d'anno metto giù dei buoni propositi.
Per il 2011 erano:
  1. imparare a pattinare
  2. andare a lavoro vestito da gene simmons
  3. recitare alla fermata dell'autobus il monologo di Monty Brogan
  4. non dare strada ai suv

I punti 1-2-3 aspettano. Niente pattini in linea, per ora, né lingua lunga. L'autobus non lo prendo da tempo. Ma sfido qualunque Jeep, biemmevvù X9, audiccù, guidate da mamme convulse barra microdotati prestanome a chiedermi di immettersi nella mia corsia. Faccio pressappoco così 

9 commenti:

  1. bah, la differenza tra una biella e una forcella è che forcella non fa provincia. ora lo sai!

    RispondiElimina
  2. Dracula...Che film...
    Le farmaciste sono le mie spacciatrici di Muscoril e ho una perversione per i pescivendoli,sopratutto quelli del Carrefour.

    E comunque io ti stimo per tutto quello che scrivi,dalle stronzate alle cose serie. E lo sai.

    Love.

    Ps...Kermit...Geniale!

    RispondiElimina
  3. ho pattinato una volta a 16 anni ma solo perchè sulla pista c'era un ragazzo figo.
    non so nuotare.
    non capisco perchè la gente debba comprare tartufi.
    cmq, chiusa della madonna.

    mi associo ai complimenti di violet per kermit.

    RispondiElimina
  4. ho piacere che anche tu non sappia tuffarti, almeno non incorrerai in quelle vicende dolorose che talvolta appaiono nei giornali sul tizio che si è scraniato per un tuppo su basso fondale

    RispondiElimina
  5. @ kermit: sebbene forcella faccia più abitanti. comunque, biella battuta.

    @ a.p.(pina): il muscoril è efficace per i dolori quanto il perlana per la cefalea. ma comunque il tuo stimaggio è fonte di soddisfazione per me stesso, lossai. lav.

    @ ciku: almeno una volta hai pattinato (o sei pattinata? fila di più: ma come sei pattinata, oggi? si, è così.) i tartufi puzzano di metano, l'ho detto. poi se stanno sottoterra un motivo c'è. però dovresti imparare a nuotare, fa molto rocchenroll, come te.

    @ fracatz: una fottuta paura di tuffarmi. poi ho visto Mare Dentro. e ora ho una fottuta paura di tuffarmi e di incontrare Bardem al mare.

    RispondiElimina
  6. raramente mi pattino e ho deciso da tempo che posso convivere con la mia totale inadeguatezza in ambiente acquatico. son troppo miope e pigra.

    RispondiElimina
  7. brutta cosa toccarsi il naso...

    RispondiElimina
  8. Io non faccio mai propositi di fine anno (neanche di inizio anno, se è per questo), forse è il momento di cominciare a pensarci.
    Per quanto riguarda Carlo Conti, credo che per lui valga la stessa cosa delle Pringles.

    RispondiElimina
  9. @ ciku: non è mai troppo tardi. http://www.mascheregraduate.it/

    @ D.: non c'est pas ce que vous pensez!

    @ cyb: valga.

    RispondiElimina