mercoledì 31 agosto 2011

MatassVille


La casella di posta elettronica s'intasa. Elvi mi propone un investimento di soli quindicimila euro per mettere su una bella agenzia di viaggi senza muovermi dalla scrivania. Come dirle/gli di no? Una società delle Fiji chiede se sono interessato ad alcuni movimenti di denaro. Certo. Yvonne, da Stoccarda, ha bisogno di compagnia, perchè si sente sola sola. Ci faccio un pensierino. Infine Bertha Stratton ci tiene ad avvisarmi che “non piu di fumo mai facile”. Mi ha quasi convinto. Svuoto cestino.
Ho bisogno di emozioni forti. Dai tempi dell'università, quando mi agito parecchio, mi addormento. Stavolta ondeggio nel dormiveglia di agosto. Il mio non è proprio sonno, è più voglia di chiudere gli occhi e pensare liberamente. Poi è sonno.
E questo è il risultato.
Sogno un uomo, malvestito, che mi prende per un braccio e mi dice che il futuro sono i “giochini online”. Io tento di divincolarmi, ma l’uomo insiste. Lo guardo. All’inizio somiglia a Jeff Koons. Poi sembra Ronald Reagan. Alla fine, quando mi spinge contro un attaccapanni, è identico al tipo della pubblicità del Moment – Capsule Molli/Molly. Infatti, a fine sogno, gli sputo.
E mi sveglio. Mi sveglio con la fissa del multiplayer del sogno. Che sarebbe, più o meno, questo.


Il browser game MatassVille è una straordinaria avventura multiplayer per vivere virtualmente in una casa moderna, gestire acquisti, regali, animali, rapporti umani, rapporti disumani.
La location del gioco è una normale cittadina di provincia italiana, nella quale si svolgono le avventure di un gruppo di cittadini, alle prese con la routine quotidiana. Il giocatore potrà, gratuitamente, vestire i panni di uno tra i seguenti personaggi:
  • Il Marito uomo coscienzioso, direttore del personale di una società, circondato da colleghe ben disposte ma indisposte, beve 3 litri d’acqua al giorno, ex fumatore
  • La Moglie donna di bell'aspetto, insoddisfatta, laureata, disoccupata, ottima cuoca, atleta
  • Il Figlio ultimo degli Unni, cinquenne con la favella di un imbonitore televisivo e le fattezze di un bodyguard vettoriale rimpicciolito, indossa una bandana
  • Il Gatto presuntuoso, di chiare simpatie neonaziste, perde pelo in qualunque periodo dell'anno
  • Il Vicino di casa A. Con partita iva, innaffia il giardino con l'acqua potabile, è sposato con l'ex badante K.
  • L'ex badante K. brava donna, alta 2 metri, rumorosissima durante le pratiche sessuali con il vicino di casa A.
  • L'infermiera corpo spettacolare, viso inguardabile, stende ad asciugare una quantità di panni corrispondente all'esercito del Nicaragua, sposata con l'uomo slot
  • L'uomo slot marito dell'infermiera, fuma 80 sigarette al giorno, gioca alla slot machine, al bingo, al texas hold'em, alla lotta tra cocker
  • Il vicino M precario, corpulento, sposato con la commessa del negozio di telefonini, amante dei cani
  • La commessa del negozio dei telefonini magrissima, moglie del vicino M., fanatica dello yoga, guidatrice di enduro, ha una relazione con l’amico G.
  • Il capo BDSM slave, contraddittorio, pieghevole, creatore di calembour drammatici, brutto, ha un debole per la collega bionda
  • La segretaria collega bionda, bella, ingenua, protagonista di episodi fantascientifici, fan di gigi d'alessio e x-files, cuoca da bimby
  • La nana collega mora, molto bassa, laureata per caso, ignora la differenza tra un numero ed una macchia d'orzo, suda abbondantemente, è innamorata del Marito
  • Il farmacista insidia la Moglie, sniffa cocaina, molto ricco, ha una fidanzata più anziana di lui
  • Il prete bulgaro, alcolista, seduttore di cinquantenni, amante del giardinaggio
  • L’amico G. attore di teatro contemporaneo, fumatore, brutto, giocatore di biliardo, allergico al pelo di gatto, invidioso
  • Il cantante fratello della collega bionda, latin lover, ha i denti rifatti, è minacciato di morte da una stalker
  • La stalker fidanzata dell’infermiere, afona, guida senza patente
  • L’ex socio uomo obeso, illetterato, griffato, ha avuto una società con Marito, uomo politico locale
  • Pasquale elettrauto, omosessuale, grande consumatore di cannabis
  • La splendida analfabeta tipa affascinante, assuefatta a facebook, completamente priva di cultura, suonatrice di basso, parla in romano pur non essendolo

Se siete brave persone, e non di quelle che dicono “progetto tennico” e “aspetto sicologico”, potete scegliere un personaggio, e solo uno, a piacere, nel vostro commento o via email. Sulla colonna di destra cercherò di assegnare un punteggio settimanale a chi, tra loro, nella settimana abbia fatto qualcosa per meritarselo. A fine anno (ma potrei diluire la scadenza secondo fasi lunari e ritmi circadiani a caso, così come introdurre nuove regole. Un misto tra il regolamento di Amici di Maria De Filippi e la Manovra Correttiva del Governo) a chi ha ottenuto punteggio massimo sarà recapitata la mia stima. E qualcos'altro, poi vi faccio sapere.

9 commenti:

  1. per la tua stima potrei farmi anche Prete!

    RispondiElimina
  2. tra tutti, l'unico e il solo personaggio che vorrei mai essere è, ovviamente, la segretaria. gigi d'alessio però mi frena. quindi mi arrendo da subito. è stato bello. addio.

    RispondiElimina
  3. “va’ mmorì ammazzato!”

    [li mortacci tua, è molto faticoso scrivere quando sei analfabeta]

    RispondiElimina
  4. "Cuoca da Bimby" fa rabbrividire.

    RispondiElimina
  5. Scusa,leggendo del gatto neonazista ho avuto uno svenimento! Ahahah!!Io voglio essere il farmacista. Voglio essere uomo,molto ricco e sniffare cocaina. Si,vada per il farmacista!

    RispondiElimina
  6. Chissà perchè, ma voglio essere Pasquale.

    RispondiElimina
  7. Non solo il pelo...
    vado a pisciarti sulla maglietta dei cccp!

    Miao...

    RispondiElimina
  8. Seguiranno aggiornamenti, anche per le prenotazioni giunte via email.

    RispondiElimina